,

Come sposarti a Venezia senza affidarti a una Wedding Planner

wedding planner venezia

Diciamo che hai deciso di sposarti a Venezia e che stai cercando di capire meglio come realizzare questo tuo sogno senza dilapidare una fortuna.

Innanzitutto elimina il costo per una Wedding Planner a Venezia.

In fondo ci si è sempre sposati da soli, le Wedding Planner sono solo una moda momentanea.

Eccoti qui qualche indicazione su come muovere il primo passo.

Fai una scaletta di tutto quello che ti serve.

Esempio:

  1. Chiesa o Municipio
  2. Ristorante/Location per la festa
  3. Albergo
  4. Trasporti
  5. Allestimento floreale
  6. Una stationary coordinata
  7. Abiti da sposi
  8. Fotografo & Video
  9. Musica & Animazione
  10. Permessi vari
  11. Anelli
  12. Bomboniere
  13. Decorazioni e allestimenti vari

Fermiamoci a 13 intanto nella speranza che tu non sia scaramantico 🙂

Da dove si potrebbe partire? Dagli abiti? Dalla chiesa? Dall’albergo?

Un consiglio…soprattutto se non sei di Venezia o dintorni.

Cerca di metterti in contatto prima di tutto con il municipio o con la chiesa dove hai intenzione di sposarti.

Potrebbe non essere facile all’inizio, ma se porti pazienza, tra un turno di lavoro e un altro dovresti riuscire a contattare qualcuno che sappia come aiutarti per parlare direttamente con chi si occupa della cosa.

Nel caso del Municipio ti avviso che potresti essere indirizzato più volte a persone diverse o potresti spesso trovare non disponibile chi si occupa di questo aspetto.

Tu non te ne curare e tira dritto, sii disponibile a perdere anche il tuo tempo prezioso per sistemare la casa o le tue cose, vedrai che prima o poi qualcuno troverai.

Nel caso della Chiesa invece sappi invece che non tutte sono aperte e disponibili nei confronti di novelli sposini non residenti.

Se non conosci nessuno che ti possa aiutare in questo il mio suggerimento è di scaricarti dal web o dalle Pagine Gialle l’elenco delle chiese ed iniziare a telefonare per vedere chi effettivamente è disponibile e chi no.

Se non sai come si fa parti intanto con questa:

http://it.wikipedia.org/wiki/Chiese_di_Venezia

Non ti dimenticare ovviamente per ogni chiesa di guardare la mappa per capire se è un luogo facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e taxi acquei.

Magari ci perderai solo qualche settimana per capire effettivamente quali facciano al caso vostro, ma ne vale sicuramente la pena.

Resta poi da capire se le chiese scelte sono disponibili per la data che avete in mente e per tutte le altre piccole burocrazie.

Bene.

La location della cerimonia è trovata…procediamo con il resto.

Prima cosa forse è il ristorante o la villa…possibilmente non troppo lontani dal luogo della cerimonia.

Se ti sposi in Municipio sei nella zona di Rialto…famosa al mondo per l’omonimo Ponte.

Questa zona è zeppa di ristoranti…essendo una zona turistica non faticherai a trovarne.

Ti suggerisco però di fare attenzione proprio perchè sei in una zona turistica.

Molti ristoranti non sono ben attrezzati per cerimonie e matrimoni, e sono specializzati in menu turistici.

In realtà la scelta andrebbe fatta bene, ma capisco che dovendo organizzare tutto fai da te tu non abbia il tempo di fare tutto egregiamente.

E poi basta che si mangi bene e il personale sia cordiale e il prezzo non sia esagerato. Appunto.

Se ti sposi in chiesa invece, la scelta del ristorante potrebbe essere più facile, ma certo dipende sempre dalla zona in cui ti sposi.

Un suggerimento. Non ti fidare troppo dei consigli di qualche amico o conoscente che conosce qualche ristorante perchè tempo fa ci è andato a mangiare e si è trovato bene…

Sia Ristoranti che Hotel posso variare sensibilmente la qualità dei loro prodotti e servizi in base al periodo, alla gestione, a…

Un servizio di qualità lo fanno un buon cuoco, un buon metre o un buon direttore di albergo.

Il problema è che a Venezia, come in molte altre città, c’è un discreto turnover di personale.

Te la senti di rischiare il pranzo del tuo matrimonio solo perchè il tuo amico Gigi ti ha detto che da “Toni il Veneziano” si mangia bene ( lui ci è stato 2 anni fa quindi lo sa ) e poi scoprire che la cucina e il servizio sono cambiati e non sono più all’altezza di una volta.

Certo questo una Wedding Planner a Venezia lo potrebbe sapere.

Ma tu hai deciso di fare da solo…quindi attenzione ai consigli di amici che non sono aggiornati.

Se scegli invece di riservare una location speciale in terraferma, ricordati che i costi lievitano e che devi anche preoccuparti di scegliere quella a caso vostro…e il catering giusto!

Bene. Ristorante/Location trovati…cosa resta adesso?

Io direi di iniziare a pensare a come sistemare gli invitati per il pernottamento, che dici?

A Venezia ci sono più di 1000 tra Hotel, B&B, appartamenti…non sarà cosa difficile no?

Tra l’altro tieni conto che se vuoi risparmiare (si… Venezia è abbastanza cara da questo punti d vista) puoi sempre considerare l’opzione terraferma, ovvero far dormire gli ospiti a Mestre, Marghera o zone limitrofe.

Qui il prezzo diminuisce drasticamente, a monte di un piccolo sacrificio, ovvero quello di spostarsi e lasciare la magia di Venezia per la notte.

Anche qui fai attenzione…il Web è pieno di portali e siti dove puoi reperire informazioni sui diversi Hotel.

A meno che tu non sappia già dove prenotare, inizia a sfogliare qualche portale come Booking e fatti un’idea di tutto quello che la zona offre.

Anche qui in un mesetto dovresti essere riuscito a trovare qualcosa che si avvicina (almeno sulla carta) a quello che cerchi.

Magari per arrivare a questo hai dovuto rinunciare a qualche incontro con amici e parenti, o semplicemente hai dovuto chiedere ore di permesso al lavoro perchè il solo weekend non bastava e la data si avvicina sempre più.

Del resto hai deciso di fare tutto da solo e sai che alla fine sarai soddisfatto di ciò.

Mi voglio fermare qui con la lista.

La lista era solo un pretesto per farti arrivare un messaggio che spero ti possa essere di aiuto.

Venezia è una città unica, speciale…hai fatto bene a prenderla in considerazione per celebrare il giorno più importante della tua vita.

Mancano ancora molte cose dalla lista e non c’è spazio in un articolo per affrontarli tutti.

Io sono una Wedding Planner di Venezia e voglio darti un consiglio.

Ammiro molto le persone che decidono di organizzarsi in autonomia il loro matrimonio, soprattutto se hanno un’idea speciale che, arrangiata “fai da te” potrebbe perdersi…

Del resto anch’io l’ho fatto…ma ovviamente a me viene facile.

Non sei obbligato ad assoldare una Wedding Planner per sposarti a Venezia.

Però sentiti in dovere di non improvvisare molti aspetti organizzativi che un matrimonio richiede.

In queste poche righe ho voluto delineare solo alcuni dei principali aspetti che dovrai affrontare, e credimi sono solo la punta dell’iceberg.

Sotto la punta ci sono migliaia di piccoli e grandi dettagli che se non calcoli rischiano di farti impazzire prima, durante e anche dopo il gran giorno.

Resta della tua idea di organizzare il tuo matrimonio a Venezia e farlo da solo.

Ma prenditi per tempo. Per esperienza ti posso dire che fare le cose fatte bene richiede parecchio tempo ed energia.

Sposi insoddisfatti che hanno sborsato molto di più di quello che avrebbero speso se seguiti a dovere da una professionista, ne ho visti parecchi.

E’ il tuo matrimonio ed è giusto che tu faccia come credi.

Fai che sia un giorno speciale davvero, dove tu e la tua dolce metà possiate dare il massimo e far sentire in maniera speciale i vostri invitati.

Questa è la mia lista di consigli per te:

  1. Progetta per tempo tutto ciò che serve.
  2. Non ti fidare solo di un parere/consiglio quando devi scegliere qualcosa. Provatelo voi prima.
  3. Fatti aiutare da qualche amico/parente almeno nelle cose meno importanti. Lo so che sei bravo, ma fare proprio tutto da solo ti può portare dritto ad un esaurimento nervoso.
  4. Equilibrio tra soldi e qualità. Spesso una cifra alta a Venezia non è sinonimo di qualità come una cifra bassa può non essere sinonimo di bassa qualità.
  5. Non sottovalutare la logistica, gli spostamenti. A Venezia ci si muove sull’acqua o si cammina. Lo so che lo sai. Ma potrebbe sfuggirti quanto questo incida su mille cose, anche alcune che potresti non aver calcolato bene.
  6. Ricordati che, a fare la differenza, non è quanto fai, ma come lo fai. Il tema che scegli deve parlare di voi e essere il vostro co-protagonista.
  7. Scegli con criterio mirato. Spendere un capitale per un abito e per gli accessori e poi avere le location non personalizzate e del cibo probabilmente “toglie” quella magia che cercate.
  8. L’obiettivo è l’esaltazione dei sensi. Occhio, orecchio, tatto, gusto e olfatto devono essere sollecitati in ugual misura. Solo così otterrai un matrimonio da sogno.

Hai trovato utile questo articolo?
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *